Home Attività Festival italiano dei giochi

Festival italiano dei giochi

FESTIVAL ITALIANO DEI GIOCHI

È stato davvero un bel viaggio!

L’essenza vera del Festival Italiano dei Giochi era l’inscindibilità, la contemporaneità, il mutuo intersecarsi delle sue varie sezioni: momenti di svago e riflessioni culturali, premi e concorsi, gare di tutti i tipi e proposte d’avanguardia, case editrici e personaggi dello spettacolo e della cultura. Si era presi da una sorta di vertigine da abbondanza. E l’apice lo abbiamo raggiunto a Gradara, fra il 1991 e il 1993, con una cavalcata wagneriana. Chi c’è stato non se lo può dimenticare.

Tra le piazzette si snidava la “ludoteca centrale” con migliaia di giochi per tutti, davvero per tutti, perchè il Festival non era solo il raduno nazionale degli addetti ai lavori, strizzava anche l’occhio ai curiosi, ai non esperti, a chi del gioco non sapeva ancora nulla. Entravi a Palazzo Rubini Vesin e accanto alla sezione informatica che presentava lo stato dell’arte delle nuove tecnologie trovavi una mostra sui libri antichi di giochi. Passavi per il campiello e trovavi l’angolo di Archimede, con gli inventori che mostravano i loro prototipi. Ti alzavi presto la mattina e trovavi la rocca invasa da migliaia di bambini delle scuole; erano i primi di settembre e per alcuni bambini di 1ª elementare la visita al Festival è coincisa col primo giorno di scuola: quello sì che era un imprinting! Entravi in municipio e trovavi un convegno di tutte le associazioni nazionali di gioco. Facevi una passeggiata sotto le mura e incontravi gente in costume che duellava tra i tavoli delle qualificazioni ai campionati di un’infinità di diversi giochi. Nel teatrino, al termine di una conferenza spettacolo,  potevi immergerti in un gioco di ruolo multimediale. Ti bevevi un bicchier di vino alla Cantina degli Armigeri e ammiravi i concentratissimi giocatori di Go. Andavi a mangiare al Mastin Vecchio ed erano in corse le finali di vari Campionati Italiani. Giravi per il centro storico e ti imbattevi negli stand di tutte le maggiori case editrici italiane di giochi, tutte concordi nel sostenere quel meraviglioso Festival (beh, a dire il vero proprio tutte no, ce n’era sempre una che faceva sempre i capricci perchè voleva i servizi senza pagarli, indovinate quale!). Entravi nella superba Rocca Malatestiana ed erano in corso le premiazioni del Gioco dell’Anno. E poi ancora, ancora, ancora, fino al mal di testa.

Eravamo così appassionati del nostro lavoro, così presi da quello che stavamo facendo, che non ci curavamo abbastanza delle condizioni al contorno, soprattutto degli aspetti economici e commerciali, noiosi, ma purtroppo di vitale importanza. Insomma, per dirla proprio tutta, eravamo una eccezionale squadra di… sprovveduti. Forse se avessimo cooptato una persona di marketing saremmo durati più a lungo; forse era destino che quella magnifica esperienza di un decennio si esaurisse. Nato al Casinò di Venezia nel 1990, il Festival Italiano dei Giochi è stato 3  anni a Gradara (dal ’91 al ’93) per poi approdare nel 1994 nell’enorme complesso fieristico (10.000 mq) di marina di Carrara; l’ultimo botto in grande stile è stato a Urbino, con un’edizione che ha coinvolto tutto il centro storico di una delle città più belle d’Italia. Il “viaggio” si è poi concluso a Cagli, dove dal 1998 al 2000 si sono svolte tre graziose edizioni di Festival in miniatura.

Quel “viaggio” mi ha dato l’occasione di approfondire l’amicizia con l’indimenticato Sebastiano Izzo, una persona davvero “speciale”, per nulla toccato dai consueti schemi sociali; quel “viaggio” ha trasformato l’impareggiabile Dario Zaccariotto da semplice collaboratore a socio titolare di studiogiochi; quel “viaggio” mi ha fatto scoprire, attraverso gli occhi curiosi di Roberto Flaibani (ah, quanto mi divertivo a chiamarlo Flaib-culi) le dimensioni fantasy e tecnologica del gioco; quel “viaggio” mi ha fatto incontrare un’infinità di personaggi interessanti, da Marco Danè a Mario Rosati, da Sergio Valzania a Paolo Fasce, da Beatrice Parisi a Michele Comerci, da Erasmo Lesignoli a Corrado Giustozzi.

È stato davvero un bel viaggio!

Dario De Toffoli, Venezia, gennaio 2007

Sebastiano Izzo presenta il Festival Italiano dei Giochi:

8° FESTIVAL ITALIANO DEI GIOCHI

Download

COMUNICATO STAMPA

Si è svolto a Cagli (PS) dal 28 settembre all’1 ottobre il FESTIVAL DEGLI SPORT DELLA MENTE valido per l’assegnazione del titolo Giocatore dell’Anno 2000.

La manifestazione è stata preceduta da un prologo di vari tornei all’ 8° Festival Italiano dei Giochi della settimana prima (si potevano tenere buoni i 3 migliori risultati), mentre durante la 4 giorni di full immersion si è gareggiato in 10 diverse discipline, alcune delle quali comprendenti prove di più giochi. In tutte le specialità sono state assegnate medaglie d’oro, d’argento e di bronzo, nella classifica generale trofei per i primi 10 giocatori.

Come già nel 1994 e nel 1998 si è imposto DARIO DE TOFFOLI di Venezia con ben 5 ori al suo attivo; al posto d’onore per pochissimi punti Michele Comerci di Firenze, il campione uscente. Completa il podio “silver man” Pietro Rossi romano con origini tarantine, capace di vincere medaglie in ben 8 prove. A seguire Giuseppe Baù di Venezia, Enrico Colangiuolo di Roma, Devan Maggi di Milano e Patrizio Fontana di Parma (la “Rivelazione dell’Anno”), mentre il premio per il miglior “Debuttante al Giocatore dell’Anno” è andato alla fiorentina Ginetta Gervasi. Menzione speciale e tanto di cappello a Gianni Cottogni, il trascinatore della squadra che s’è imposta nell’Audichiere (il gioco per chi si è fermato domenica sera).

È stato infine assegnato a Michele Comerci il titolo di Campione Italiano 2000 di Decamind – Decathlon della Mente per i risultati conseguiti in diverse discipline (dai giochi di parole a quelli astratti di strategia, dalle prove mentali ai puzzle), nelle varie manifestazioni multiludiche italiane.

In allegato i risultati di tutti i tornei e la classifica generale.

Disponibili on line in www.freeweb.org/giochi/paroliamofirenze/ (o su supporto cartaceo per chi ne fa richiesta) i risultati e i testi delle singole prove di “parole” e di “mentalmente” e il calendario aggiornato delle manifestazioni ludiche italiane.

RINGRAZIAMO:
• la Comunità Montana del Catria e Nerone e quanti altri hanno reso possibile la manifestazione;
• il paradisiaco agriturismo Ca’ Le Suore;
• Michele Comerci e Devan Maggi per il preziosissimo supporto informatico;
• tutti gli amici che, impossibilitati a venire, ci hanno mandato i loro graditi saluti;
• le Associazioni e le Federazioni che hanno supportato il Festival;
• i giocatori che hanno sopportato le orge creative e le imperfezioni (tollerabili?) del perfido Zack.

RISULTATI

8° Festival Italiano dei Giochi – 21-24 settembre 2000

12ª ABALONE CUP (64)
valida quale 5° Campionato Italiano
oro: Michele Comerci (FI)
argento: Andres Voicu (RM)
bronzo:    Giorgio Pittori (AN) – Gianni Cottogni (TO)

Torneo Nazionale Amatoriale di BACKGAMMON (72)
oro: Giuseppe Baú (VE)
argento: Roberto Verna (MI)
bronzo:    Michele Comerci (FI) – Marco Montebelli (RN)

Camp. It. di CAROLUS MAGNUS (32)
oro: Dario De Toffoli (VE)
argento: Pietro Rossi (RM)
bronzo:    Devan Maggi (MI) – Andrea Torsani (RA)

Torneo Catria e Nerone di OTHELLO (24)
oro: Andrea Silvola (RM)
argento: Pietro Rossi (RM)
bronzo: Elisabetta Vecchi (RM)

Camp. It. PUZZLE A COPPIE (26)
oro: Galassi-Galassi (FO)
argento: Nardo-Rosati (PU)
bronzo:    Comerci-Plebani (FI)

6° Camp. Italiano di QUARTO! (64)
oro: Daniele Ferri (FE)
argento: Matteo Gambaro (RM)
bronzo:    Angela Plebani (FI) – Stefano Torzoni (FI)

I REBUS di Leone da Cagli (14)
oro: Michele Comerci (FI)
argento: Giuseppe Baú (VE)
bronzo:    Carla Maria Morisi (LO)

Torneo Città di Cagli di RISIKO! (19)
oro: Gigliola Quaglione (RM)
argento: Marco Ferrano (GE)
bronzo:    Massimo Mosca (PU) – Marco Montebelli (RN)

1st Olympic Challenge RUMMIKUB (28)
oro: Enrico Colangiuolo (RM)
argento: Paolo Andolfi (GE)
bronzo: Piero Zama (RA)

2° Camp. Italiano di TWIXT (32)
oro: Dario De Toffoli (VE)
argento: Pietro Rossi (RM)
bronzo: Giacomo Tarsi (PU) – Daniele Ferri (FE)

Festival degli Sport della Mente 2000 – 28 settembre-1 ottobre

DAMA INTERNAZIONALE (23)
oro: Piero Zama (RA)
argento: Michele Comerci (FI)
bronzo:    Pietro Rossi (TA)

GIN-RUMMY (48)
oro: Piero Zama (RA)
argento: Rino D’Ambrosio (RM)
bronzo:    Dario De Toffoli (VE)

INTERGAME (24)
oro: Andres Voicu (RM)
argento: Devan Maggi (MI)
bronzo:    Giuseppe Baù (VE)

LEARN & PLAY NEW GAME (25)
oro: Michele Comerci (FI)
argento: Enrico Colangiuolo (RM)
bronzo:    Patrizio Fontana (PR)

LINES OF ACTION (48)
oro: Pietro Rossi (RM)
argento: Michele Comerci (FI)
bronzo:    Dario De Toffoli (VE)

MANCALA (23)
oro: Dario De Toffoli (VE)
argento: Patrizio Fontana (PR)
bronzo:    Silvano Berton (VE)

MENTALMENTE (25)
oro: Dario De Toffoli (VE)
argento: Michele Comerci (FI)
bronzo:    Pietro Rossi (RM)

PAROLE (24)
oro: Michele Comerci (FI)
argento: Pietro Rossi (TA)
bronzo:    Stefano Torzoni (FI)

POKER TEXAS (20)
oro: Patrizio Fontana (PR)
argento: Pietro Rossi (RM)
bronzo:    Francesco Martini (FI)

SCRABBLE (21)
oro: Rino D’Ambrosio (RM)
argento: Enrico Colangiuolo (RM)
bronzo:    Pietro Rossi (RM)

FESTIVAL

ARCHIMEDE

7° FESTIVAL ITALIANO DEI GIOCHI

Download

COMUNICATO STAMPA

È confermato nelle date 24, 25 e 26 settembre 1999 uno degli appuntamenti più importanti e coinvolgenti per gli appassionati: il Festival Italiano dei Giochi si svolgerà nuovamente a Cagli (in provincia di Pesaro e Urbino) e sarà arricchito di nuove particolari proposte.
Gli sforzi e le fatiche che gli organizzatori hanno affrontato lo scorso anno nel riprendere e riproporre la manifestazione, che sin dal momento della propria nascita si è distinta per la sua capacità di coinvolgere, divertire ed entusiasmare sia gli specialisti che il pubblico più vasto, sono stati ripagati dal successo di critica e partecipazione incoraggiando la realizzazione della 7a edizione.
La Comunità Montana del Catria e Nerone, l’ente che promuove e coordina la manifestazione, intende riproporre all’attenzione degli appassionati un programma ancora più ricco e valorizzato da proposte accattivanti e di grande attrazione.
Riscontrato il grande interesse suscitato nei mass-media (tv, giornali e, soprattutto, radio nazionali che hanno dedicato all’evento grande spazio), il Festival vuole ora arricchirsi di una sezione Internazionale, di uno spazio, cioè, in cui sarà possibile confrontarsi con esperienze rappresentative e di grande rilievo a livello mondiale.
L’inaugurazione di questo spazio non potrebbe avere miglior padrino: il calendario prevede, infatti, l’allestimento di una mostra antologica dei giochi di Alex Randolph, il più grande inventore di giochi vivente, il quale presterà la propria esperienza nel corso di incontri che, crediamo, saranno appetibili soprattutto a chi, per professione o per diletto si dedica all’invenzione di nuovi giochi.
Accanto agli innumerevoli tornei, sempre con la fortunata formula dell’iscrizione continua, si disputeranno Campionati, avranno luogo animazioni coinvolgenti, la ludoteca classica (suggestivamente allestita nella piazza Centrale) metterà a disposizione, con la solita professionalità e organizzazione, migliaia di giochi, così come l’elettronica avrà dedicati eventi e possibilità di gioco per tutti.
Appuntamenti anche per i giochi di ruolo e per le coinvolgenti avventure e gialli dal vivo che hanno particolarmente intrigato i partecipanti alla scorsa edizione.
Al fine di una ulteriore valorizzazione si sta valutando l’ipotesi di istituire un premio letterario-giornalistico che possa rendere merito a chi, attraverso i mezzi di comunicazione si è impegnato nella promozione e diffusione della cultura ludica e del gioco: vedremo.
La partecipazione delle maggiori case editrici, infine, è la conferma della positiva valutazione della manifestazione e consentirà di arricchire il programma di momenti dedicati alle nuove produzioni e ai nuovi orientamenti del mercato.
Un evento, dunque, di grande qualità che riprende e rinnova una importante tradizione che, oggi, vuole rafforzare ancora di più le proprie radici e si propone come uno dei momenti più divertenti ed interessanti del calendario ludico.

RISULTATI

ABACO ZUZZUR. (22)  – GA
oro: Gino Lisi (FI)
argento: Michele Comerci (FI)
bronzo: Pietro Rossi (TA)

ABALONE (48) – GA
oro: Michele Comerci (FI)
argento: Giorgio Pittori (AN)
bronzo: Andres Voicu (RM)

BACKGAMMON (88) – GA
oro: Pietro Rossi (TA)
argento: Giuseppe Baú (VE)
bronzo: Paolo Arcudi (PN) – Dario De Toffoli (VE)

BRIDGE A SQUADRE
oro: Rex-Sperandini-Boeri-Palermo (PU)

GO A COPPIE
oro: Mauri-Soletti (MI)
argento: Poletti-Tibaldi (MI)
bronzo: Abbiati-Oriani (MI)

MEMORY (64) – GA
oro: Giacomo Lucchetta (PU)
argento: Michele Comerci (FI)
bronzo: Andres Voicu (RM) – P. Stanzione (NA)

MEMORY under 14 (16) 
oro: Andrea Arcudi (PN)
argento: Anna Bova (PU)

OTHELLO A SQUADRE 
oro: Menozzi – Voicu – Pece
argento: Stanzione – Castaldo – Fibrabracci
bronzo: Antonelli – Castellano – Maggi

PISTA POLISTIL (64)
oro: Alex Vernarecci (PU)
argento: Marco Lazzarini (PU)
bronzo: Giorgio Mascherpa (TO)

PUZZLE A COPPIE (16)
oro: Galassi-Galassi (FO)
argento: Nardo-Rosati (PU)
bronzo: Plebani-Quaglione

PUZZLE SCULPTURE A SQUADRE
oro: Plebani-Morisi-Erber-Venturini
Pittori-Serrani-Mari-Tagliatesta (AN)

PUZZLE TRIDIMENSIONALE A SQUADRE
oro: Melandri-Galassi-Galassi-Galassi (FO)
argento: Ortolani-Ribichini-Carbonari-Gigli (AN)
bronzo: Nardo-Bernardini-Rosati-Alberti (PU)

QUARTO! (112) – GA
oro: Francesco Martini (FI)
argento: Andres Voicu (RM)
bronzo: Davide Rossi (BO) – N. Vasapollo (PU)

REBUS (gara soluz.)
oro: Giuseppe Baú (VE) – Anglea Plebani (FI)
bronzo: Daniele Ferri (FE)

SCACCHI
oro: Roberto Costantini (RN)
argento: Mario Voltolini (RN)
bronzo: M. Brancaleoni (RN)

SCACCHI JUNIORES
o:ro: Denis Rombaldoni (PU)
argento: Axel Rombaldoni (PU)
bronzo: E. Della Chiara (PU)

SCRABBLE (gara soluz.)
oro: Carla Maria Morisi (LO)
argento: Rossi/Colangiuolo/Quaglione
bronzo: Giuseppe Baù (VE)

SUBBUTEO (16) 
oro: Luigi Buroni (PU)
argento: Michele Scoli (AN)
bronzo: Andrea Malcisi (PU)

TWIXT (64) – GA
oro: Dario De Toffoli (VE)
argento: Pietro Rossi (TA)
bronzo: Andres Voicu (RM) – Giacomo Lucchetta (PU)

FOTO

6° FESTIVAL ITALIANO DEI GIOCHI

COMUNICATO STAMPA

(“CATRIA E NERONE “, Periodico informativo della Comunità Montana del Catria e del Nerone – Anno V, n. 2 Luglio 1998)

Sul territorio del Catria e del Nerone il progresso economico passa anche attraverso il divertimento. Il punto di congiunzione fra queste due esigenze della società moderna è rappresentata dalla sesta edizione del Festival Italiano dei Giochi, che, per la prima volta, è approdato nelle nostre zone. E per la prima volta l’appuntamento non è stato accentrato in una sola città, come era avvenuto prima per Venezia, poi per Gradara e infine per Urbino, ma distribuito su un intero comprensorio: nei comuni di Apecchio, Acqualagna, Cagli, Cantiano e Piobbico. Fra il 25 e il 27 settembre, con una prosecuzione dal primo al 4 ottobre, il nostro territorio si ritrova trasformato in una vera e propria “Terra del Gioco”.
La Comunità Montana, organizzatrice del Festival (con il patrocinio della Provincia di Pesaro e Urbino, della Regione Marche e il supporto dei cinque comuni del territorio), ha dunque puntato a favorire l’arrivo di un nuovo tipo di pubblico, proseguendo il lavoro di tipicizzazione di ogni singola realtà locale. Ecco allora che a Cantiano è stata proposta la “caccia al tesoro” a cavallo; per Acqualagna, capitale del tartufo, è stato organizzato un “invito a cena con delitto“; ad Apecchio, uno specifico gioco legato ai fossili, essendo custode di una prestigiosa collezione di reperti nello straordinario Palazzo Ubaldini; il Castello Brancaleoni di Piobbico è divenuto lo scenario per avvincenti giochi di ruolo; infine, Cagli è diventata sede di una grande ludoteca con oltre mille giochi a disposizione  del pubblico, oltre a luogo dove svolgere tornei e campionati.
“Le date scelte per la manifestazione – spiega il Presidente della C.M., Martino Panico – sono frutto di una ben precisa programmazione, come una specie di “ponte di collegamento” fra le iniziative dell’estate e quelle autunnali. Il Festival rappresenta per noi una nuova sfida, un nuovo modo per far risaltare le caratteristiche delle nostre realtà, rivolgendoci ad un interlocutore diverso rispetto a quello che segue le rassegne dei prodotti tipici, rispetto a quello che ama lo sport, la cultura e la gastronomia del nostro territorio. Si rivolge infatti ad un pubblico mediamente giovane, che fa dello svago una pratica intelligente e che ama cimentarsi con esperienze nuove. Per molti di loro, le nostre località sono una delle “novità” da sperimentare. E oltre all’aumento delle presenze nel periodo della manifestazione, vi potranno essere ricadute economicamente vantaggiose più ampie e durature. 

RISULTATI

ABACO ZUZZUR. (17)  – GA
oro: Michele Comerci (FI)
argento: Carla Morisi (LO)
bronzo: Daniele Ferri (FE)

ABALONE (32) – GA

oro: Pietro Rossi (TA)
argento: Dario De Toffoli (VE)
bronzo: Paolo Arcudi (PN)
bronzo: Michele Comerci (FI)

BACKGAMMON (48)
oro: Pietro Rossi (TA)
argento: Paolo Arcudi (PN)
bronzo: Jamil Zabarah (RM)
bronzo: Giuseppe Baú (VE)

DAMA 
oro: Giacomo Tarsi (PS)
argento: Giovanni Diani (PS)
bronzo: Daniele Tagliatesta (PS)

DUMMY (45)
oro: G. Giacomucci (PS)
argento: Jamil Zabarah (RM)
bronzo: Giuseppe Ricciardi (ME)

DUNGEONS & DRAGONS
oro: A. Sordini, M. Magnolo, S. Emiliani, M. Azalea, S. Cavoli, S. Martinelli (PS)

FORZA 4 (64) – GA
oro: Michele Comerci (FI)
argento: Davide Rossi (TV)
bronzo: Giuseppe Baú (VE)
bronzo: Pietro Rossi (TA)

FOSSIL
oro: Federico Bastianelli (PS)
bronzo: Mario D’Atri (UD)

MAGIC (a squadre)
oro: Paolo Lai, Carlo Lai,
Francesco Lai (PS)

MAGIC (singolo)
oro: Francesco Lai (PS)

MAH-JONG 
oro: Roberto Arrighi (VA)
argento: Marco Bazzocchi (RA)
bronzo: Anna Tommisani (RA)

MASTER MIND (32)
oro: G. Quaglione (RM)
argento: Pietro Rossi (TA)
bronzo: Stefano Torzoni (FI)
bronzo: Matteo Ceccarini (PS)

MEMORY (64) – GA
oro: Desirée Ceccarini (PS)
argento: Ivan Tranquillini (VE)
bronzo: Giuseppe Ricciardi (ME)
bronzo: G. Giacomucci (PS)

PUZZLE A COPPIE (11)
oro: Galassi-Galassi (FO)
argento: Nardi-Rosati (PS)
bronzo: Corra’- Ronchi (MI)

QUARTO! (64) – GA
oro: Ivan Tranquillini (VE)
argento: Stefano Torzoni (FI)
bronzo: Ginetta Gervasi (FI)
bronzo: Giorgio Pittori (PS)

QUORIDOR (24)
oro: E. Colangiuolo (RM)
argento: Michele Cosentino (BA)
bronzo: Gigliola Quaglione (RM)

REBUS
oro: Giuseppe Baú (VE)
argento: Michele Comerci (FI)
bronzo: Carla Morisi (LO)

SCACCHI
oro: Andrea Rombaldoni (PS)
argento: Ettore Fronzi (PS)
bronzo: Fabio Acciaioli (PS)

SCACCHI JUNIORES
oro: Furio Sordini (PS)

SCRABBLE (22)
oro: E. Colangiuolo (RM)
argento: Michele Comerci (FI)
bronzo: Angela Plebani (FI)

SEI (50) – GA
oro: Corrado Carletti (RM)
argento: Pietro Rossi (TA)
bronzo: Dario De Toffoli (VE)

SYNCRO
oro: Carla Morisi (LO)

5° FESTIVAL ITALIANO DEI GIOCHI

Download

COMUNICATO STAMPA

Successo confermato per il 5° Festival Italiano dei Giochi che si è svolto nel centro storico di Urbino dal 16 al 25 settembre 1994.
La città ha messo a disposizione il suo enorme patrimonio storico-artistico e dunque le più avanzate tecnologie hanno trovato riparo in ambienti quattrocenteschi e prestigiosi tornei si sono svolti in saloni del ‘500 e del ‘600; partecipare alle diverse attività del Festival ha significato scopreire luoghi più belli, giocare negli spazi più suggestivi, e muoversi in angoli ricchi di storia e di cultura.

Il Festival Italiano dei Giochi con questa quinta edizione si è confermato come punto di riferimento in Italia per tutti coloro che si occupano di giochi: ha coinvolto non solo specialisti, cui sono state dedicate specifiche gare, ma ragazzi, adulti, famiglie, bambini, anziani, ognuno ha potuto trovare il suo gioco e il suo spazio.
Qualche numero: 20.000 presenze10.000 prestiti gratuiti di giochi in ludoteca, 3.000 iscrizioni ai numerosi tornei e campionati. Oltre 2.000 i bambini delle scuole dei comuni limitrofi che hanno visitato il Festival e altri 6.000 quelli che vi hanno preso parte direttamente nelle loro classi, partecipando ai tornei di Memory e di Sapientino.
A conclusione di tutto, la festosa premiazione dei tornei condotta da Marco Danè.

RISULTATI

ABALONE (8a Abalone Cup – 2° Campionato italiano)
1° CLAUDIO BORGNINO (Napoli)
2° PIETRO ROSSI (Taranto)
3° GIUSEPPE BAÙ (Venezia)
3° ENRICO COLANGIUOLO (Roma)

BACKGAMMON (4° Camp. della Riviera Adriatica)
Open
1° FEREIDOUN RASSOULI (Cortona – AR)
2° GUIDO FLAMIGNI (Forlì)
Intermediate
1° GUIDO FLAMIGNI (Forlì)
2° ERNESTO BERNOTTI
Beginners
1° ANDREA MARFORI (Roma)
2° MATTIA BALLARIN (Venezia)

CARROM
1° STEFANO TORZONI (Firenze)
2° ANDREA FORNASINI (Venezia)
3° MATTIA BALLARIN (Venezia)
4° PIETRO ROSSI (Taranto)

CONTIAMO
1° GINO LISI (Firenze)
2° STEFANO TORZONI (Firenze)
3° MARCO LORENZI (Firenze)

DADO GOAL (Torneo dimostrativo)
1° PIETRO ROSSI (Taranto)
2° ANDREA FORNASINI (Venezia)

DOOM (1° Campionato Italiano Individuale)
1° CARLO GENTILE (Pescara)
2° MARCO PAGLIONI (Riccione)
3° DAVIDE GUIDI (Urbino)
4° SIMONE BOSCARATO (Chioggia)

DOUNGEONS & DRAGONS
Finale del VII Campionato Italiano a Squadre

1a DU DE PICK (Milano)
2a IL RITORNO DELLA COMPAGNIA DEGLI STOLTI (Falconara – AN)
I Torneo Open Duca Federico
1I SUPPLIZIANTI (Mista)
2a LA COMPAGNIA DELLA BOSSA (Mista)

FORZA 4
1° CHIARA BEAUPAIN (Thiene – Vi)
2° YARI FORMENTINI (Cologno Monzese – Mi)
3° WALTER TARDIA (Roma)

GINO PILOTINO (Torneo a grande richiesta)
1° GIULIO FEDRIGHELLI (Urbino)
2° MATTEO CHECCHINI (Forlì)

GIOCHI DI PAROLE (Torneo Corrado Tedeschi Editore)
1° CRISTINA ERBER
2° CLAUDIO BORGNINO (Napoli)
3° MICHELE COMERCI (Firenze)

GO (IV Campionato Italiano a Coppie)
1° ALBERTO CERESA E MATTEO SISA (Milano)
2° TEA GRECO E PAOLO MONTRESIO (Milano)

IL LABIRINTO MAGICO 
TORNEO OPEN
1° RENATO RUTIGLIANO (Grottaferrata – RM)
2° GIUSEPPE RICCIARDI (Messina)
3° FABIO FEDRIGHELLI (Urbino)

IL RICHIAMO DI CTHULHU (V Campionato Italiano)
1I CAVALIERI DEL NON ESSERE (Cagliari)

INCUBO
Torneo Open
1° DAVIDE ROSSI (Treviso)
2° PIERO ZAMA (Marradi – FI)

LEX ARCANA
1GLI ULTIMI CUSTODES (Roma)
2a ESPANSIONE CHE NON C’È (Venezia)

MAH JONG
Campionato Italiano Open della Federazione

1° PAOLO PIRAS (Cagliari)
2° FRANCESCA CALDERONI (Ravenna)
Torneo per Principianti
1° ROSALBA CESINI
2° ALESSANDRO GARZARO

MEMORY
Torneo Scolastico Ravensburger
1° IA Scuola Elementare di Urbino
2° IC Scuola Media di Montelabbate
3° IE Scuola Media “Leopardi” di Pesaro
Torneo Open Individuale
1° PIERLUIGI STRANZIONE (Torre del Greco – Na)
2° WALTER TARDI (Roma)

OTHELLO
V Campionato Italiano a Squadre
1° IL BIONDO, IL ROSSO, IL MORO (Francesco Marconi, Andrea Silvola, Alessandro Pirri)
2° EKIDNA
3° SPREMIAGRUMI
Torneo Open
1° FRANCESCO MAROCNI (Roma)
2° ENRICO COLANGIUOLO (Roma)

PAROLIAMO
1° GINO LISI (Firenze)
2° MARCO LORENZI (Firenze)
3° CARLAMARIA MORIS (Codogno – Mi)

POKERSPORTIVO
1° CLAUDIO BORGNINO (Napoli)
2° ENRICO MARSIGLIO (Tencarola Pd)
3° ANDREA MORI (Roma)

PUZZLE (I Campionato Italiano a Coppie)
Categoria Junior
1° FEDRIGHELLI – PANELLI (Urbino)
Categoria Amatori
1° DANIELA GENTILI – LEONELLA VERDINI
Categoria Esperti
1° SERGIO E ENRICA GALASSI (Savignano – Fo)
2° WALTER TARDIA E ANDREA GALELLI (Roma)

QUARTO!
Torneo Open 
1° GIGLIOLA QUAGLIONE (Roma)
2° ROBERTA PLAISANT (Cagliari)
Primo Campionato Italiano
1° ROBERTA PLAISANT (Cagliari)
2° STEFANIA BIAGIOTTI (Urbino)
3° PIETRO ROSSI (Taranto)
4° ELISABETTA VECCHI (Roma)

RISIKO! (Primo Torneo Open “Città di Urbino”)
1° RINO VERARDO (Venezia)
2° MARIAROSA DOLCETTA (Venezia)

SAPIENTINO (Gran Premio “topolino”)
1° V ELEMENTARE DI GRADARA
2° IV ELEMENTARE “PASCOLI” DI URBINO
3° I ELEMENTARE PIANSEVERO-URBINO

SCACCHI
Torneo Semilampo a cura della Centrale degli Scacchi
1° LUCIANO EUSEBI (Pesaro)
2° FRANCO ANTONINI

SCACCHI ETERODOSSI (Camp. Ital. in Combinata)
1° ALESSANDRO CASTELLI (Macerata)
2° PATRIZIO FONTANA (Traversetolo – Pr)

SYNCRO (Torneo Open Corrado Tedeschi)
1° CARLA MARIA MORISI (Codogno – Mi)
2° CARMELA NERI (Udine)

TETRIS (Torneo Open su Game Boy)
1° FULVIO GIUNGATO (Urbino)
2° ANNA SCILIMATI (Roma)

TV GAME (Torneo dimostrativo)
1° SAUL BOSCARATO (Chioggia – Ve)
2° LORENZO MICELLI (Urbino)

FOTO

ESTATEGIOCHI’94

Download

COMUNICATO STAMPA

Grande successo di ESTATEGIOCHI, la kermesse ludica organizzata a Marina di Carrara dal 23 al 26 giugno. Tutti a giocare, è questa la parola d’ordine di una manifestazione un po’ insolita nel panorama italiano, che ha come protagonista assoluto il gioco nei suoi molteplici aspetti.

I 10.000 m2 del padiglione fieristico di Carrara si sono trasformati in una vera e propria oasi del divertimento: dai giochi per bambini, alle console Nintendo, alla realtà virtuale, fino al pokersportivo, agli scacchi, al biliardo, al basket, non mancava proprio nulla per assicurare ore di intrattenimento e di piacevole relax a tutti i visitatori che sono stati circa 20.000, decretando il pieno successo della manifestazione.
Il pubblico ha avuto l’opportunità di provare le ultime novotà nel campo dei giochi da tavolo e la ludoteca, con più di 2.000 scatole a disposizione, è diventata un appuntamento fisso per le compagnie di amici e per le famiglie.
Grande successo anche per l’area informatica: gli amanti del software non hanno avuto che l’imbarazzo della scelta, i giochi per computer erano moltissimi e tante anche le novità.
Naturalmente non sono stati diementicati i più piccoli che, anzi, hanno avuto un trattamento di riguardo con uno spazio gestito tutto per loro, con un’efficentissima ludoteca junior che ha registrato sempre il tutto esaurito.
ESTATEGIOCHI’94 ha pensato anche a chi non vuol solo giocare ma misurare il proprio spirito agonistico: più di quaranta tornei hanno dato vita a sfide davvero emozionanti, che hanno coinvolto tutto il pubblico, incoronando una nuova schiera di campioni.
La rassegna ha presentato importanti novità: un intero settore dedicato ai giochi della tradizione popolare, come braccio di ferro, hula hop e tiro alla fune e, per la prima volta in Italia, il premio Archimede, per giochi da tavola inediti.
Anche se il divertimento è stato grande, non si è pensato solo ai giochi, ma è stato possibile approfondire anche una riflessione sul mondo ludico attraverso mostre e interessanti seminari.

VIDEO

RISULTATI

PREMIO ARCHIMEDE 1994
È stata accolta con grande entusiasmo questa iniziativa per giochi da tavolo inediti. Fantasia, ingegno e attento studio nei lavori dei 50 concorrenti. La giuria, presieduta da Alex Randolph ha assegnato il premio ad Algoritmo di Giacomo Dotta, un originale gioco di percorso per 2-6 giocatori che simula la creazione di un algoritmo nel computer.

GRAN PREMIO TOPOLINO DI MEMORY
Si sono svolte nell’ambito di ESTATEGIOCHI le finali del Gran Premio Topolino di Memory. Gli otto finalisti, selezionati fra migliaia di partecipanti, hanno dato vita ad una gara entusiasmante, sfidandosi nel gioco di memoria più famoso del mondo, edito dalla Ravensburger. Ha vinto la campionessa in carica, la dodicenne Lorenza Quaggio di Dese (Ve), che ha battuto in una emozionantissima finale il bravissimo Stefano Pau, dieci anni, di Palmas Arborea (Ca).

CARROM
Ha riscosso grande successo di pubblico il torneo di Carrom, o Carambola birmana, una sorta di biliardo da giocare con le dita, edito dalla Mespi.

NOVITÀ
Parecchie aziende hanno aprofittato di ESTATEGIOCHI per presentare le loro ultime novità, come ad esempio Dadogoal della Gemi, un gioco adatto per tutti i tifosi di calcio, è infatti la simulazione di una partita nell’acceso clima dei mondiali; Kamasutra game, edito da Unicopli, un gioco intrigante, che sarà in grado di surriscaldare l’atmosfera nelle feste fra amici; il gioco di Cattivik, edito da Ricordi, che farà felici tutti gli appasionati di fumetti che potranno divertirsi con il loro eroe preferito, il malvagio ma simpaticissimo personaggio creato da Silver. Infine i nuovi tioli della lineo Sapientino, edita dalla Clementoni, che assicurano un divertimento educativo a tutti i bambini

PARTY GAME
Trivial PursuitTabooIndomimando, della MB Parker si sono confermati dei veri e propri Cult; numerosi gruppi di amici in visita a ESTATEGIOCHI li hanno scelti per passare serate piacevoli e divertenti.

GIOCHI SPORTIVI
Accanto ai giochi da tavolo quest’anno ESTATEGIOCHI ha proposto una serie di giochi dal taglio più sportivo. Si sono svolti importanti eventi come il Campionato Italiano Master a coppie di biliardo, a boccette e il Campionato Italiano a squadre di Tennis da tavolo. Infine esibizioni di calcetto, basket e altre specialità.

SEZIONE INFORMATICA
Organizzata grazie alla collaboarzione di MC-Microcomputer, la più importante rivista italiana di Personal Computing, il pezzo forte della Sezione è stato il gioco “Doom”, che girava su quattro Computer collegati in rete, mentre i giocatori potevano comunicare tra loro attraverso interfono. Significativa anche la presenza di alcune tra le più importanti Softwarehouse mondiali, come Microsoft, Borland, Micrografx, Claris, Word Perfect, Lotus, Computer Associates, Autodesk, nonchè le italiane Di Più Srl (Roma), SIT (Città Nova – Marche), e la rivista “Informatica e Scuola” (Milano).

FOTO

4° FESTIVAL ITALIANO DEI GIOCHI

Download

COMUNICATO STAMPA

Successo al di là di ogni aspettativa per il 4° Festival Italiano dei Giochi che si è svolto nella cittadella medievale di GRADARA (PS) dal 17 al 26 settembre 1993.

L’intero borgo è stato coinvolto, con la sua rocca e le sue torri merlate, le sue strade e i suoi palazzi, i suoi belvedere e i suoi cortili: il gusto del gioco è stato coniugato con il fascino dell’ambientazione.

Prudenti stime hanno valutato intorno a 25.000 i visitatori che hanno partecipato al Festival (provenienti da tutte le regioni italiane), e tanta abbondanza ha costretto gli organizzatori ad allestire per quanto possibile nuove strutture ricettive.

Il Festival Italiano dei Giochi con questa quarta edizione si è confermato come punto di riferimento in Italia per tutti coloro che si occupano di cultura ludica e di Giochi.

Il Festival Italiano dei Giochi ha anche rappresentato una grande occasione di socializzazione, ha coinvolto non solo specialisti, cui sono state dedicate specifiche gare, ma ragazzi, adulti, famiglie, bambini, anziani, ognuno ha potuto trovare il suo gioco e il suo spazio.

Enorme di conseguenza il successo di pubblico della ludoteca: sono stati effettuati oltre 7.000 prestiti e ciò vuol dire che circa 20.000 persone si sono sedute attorno ad un tavolo per il solo piacere di giocare. Nei momenti di massimo afflusso i giocatori avevano occupato ogni possibile spazio. 3.000 invece sono state le iscrizioni ai tornei.

Oltre 2.000 i bambini delle scuole dei comuni limitrofi che hanno visitato il Festival e altri 6.000 quelli che hanno preso parte direttamente nelle loro classi.

Un grosso spazio si è conquistata la sezione informatica gestita da Mc-Microcomputer con la ludoteca elettronica, la show-room telematica, le sue 20 piattaforme hardware e la presentazione delle applicazioni ludiche più avanzate.

Gli spazi culturali sono stati rappresentati da numerosi convegni, tavole rotonde, incontri, mostre, dibattiti e presentazioni.

BLABLABLA, è stato proclamato GIOCO DELL’ANNO per il 1993, lo ha stabilito una giuria presieduta da Giampaolo Dossena.

Lo stesso Giampaolo Dossena, è stato insignito del Premio Gradara Ludens.
A conclusione di tutto, la festosa premiazione dei tornei condotta da Marco Danè.

RISULTATI

ABALONE (1° CAMPIONATO ITALIANO)
1° PIETRO ROSSI (Roma)
2° BARNABA DONATO (Milano)
3° CARLO RIZZO (Roma)
In questa 7a Abalone Cup (valida come 1° Campionato Italiano) che ha visto la partecipazione di 192 giocatori, l’ha spuntata lo specialista Pietro Rossi sull’othellista Barnaba Donato, già vincitore di 2 precedenti edizioni.

BACKGAMMON (3° CAMP. DELLA RIVIERA ADRIATICA)
Open:
1° GIANLUCA BARRA (Ferrara)
2° ANDREA DE ZANDONATI (Venezia)
3° ENRICO MARSIGLIO (Padova)
Intermediate:
1° STEFANO GILIO (Ferrara)
2° BRUNO DAL RIO (Imola – BO)
3° ALESSIO AMATORI (Jesi – AN)
3° CLAUDIO BORGNINO (Castelmadama – Roma)
Beginners:
1° JAMIL ZABARAH (Roma)
2° ANNALISA PORCU (Casatelmadama – Roma)
Oltre un centinanio le iscrizioni a questo torneo, prova valida per il Campionato Italiano F:I:Ba. Le gare sono state condotte dal direttore internazionale Alfonso Sara.

BLOOD MASTER (1° CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE)
1° L’ AQUILA (cap. GIUSEPPE VICARI)

2° FORLì 1

CARROM (1a COPPA MESPI)
1° CARLO RIZZO (Roma)
2° ANDREA RISI (Riminni)
3° GIUSEPPE BAÙ (Venezia)
3° FRANCESCO LUTRARIO (Roma)
Grande curiosità ha destato questa “carambola birmana” che per la prima volta in Italia veniva proposta al grande pubblico. Affollatissime le dimostrazioni e ben 128 i partecipanti al torneo.

CLUEDO (Campionato italiano)
1° ROBERTO CESTARO (Padova)
2° MICHELE COMERCI (Firenze)
3° OMAR VALENTINI (Colombarone – PS)
3° ANNALISA PORCU (Castelmadama – Roma)
È andato al padovano Roberto Cestaro il titolo di Campione italiano di Cluedo, il gioco poliziesco più famoso del mondo, distribuito in Italia dalla Editrice Giochi. Roberto rappresenterà l’Italia ai prossimi campionati di New York.

CONTIAMO
1° ANDREA SELLERI (Firenze)
2° MARCO LORENZI (Firenze)
3° ROBERTO MAZZAFERRI (Roma)
Questa gara di rapidità di calcolo, resa famosa dal conduttore televisivo Marco Danè, ha visto l’affermazione di uno specialista.

DAMA 
Dama internazionale
1° SEBASTIANO IZZO (Roma)
2° MICHELE COMERCI (Firenze)
Dama italiana
1° SEBASTIANO IZZO (Roma)
2° ALESSANDRO CASTELLI (Macerata)
Non poteva mancare il classico gioco della dama, proposto anche nella sua versione internazionale che purtroppo in Italia non è ancora troppo diffusa.

DUNGEONS & DRAGONS
Finale del VI Campionato italiano a squadre
1a FERRO E RUNE (Forlì)
2a I BRUTTI DAVVERO (Ancona)
3a I CAVALIERI DEL SACRO TEGAME (Firenze)

Terzo torneo Open Corte Malatestiana
1a L’ALBERO DEI GIOCHI
2a I FIGLI DI ERIK (Milano)
3a L’ARMATA DI OKUTO
Richiestissimo questo classico GdR. I forlinesi di Ferro e Rune hanno prevalso nel Campionato italiano su ben 600 squadre (3.600 giocatori!), mentre nel Corte Malatestiana si sono chiuse le iscrizioni per eccesso di domande.

FLEXTRIS (Torneo Open)
1° DANIELE FERRI (Ferrara)
2° GIUSEPPE BAÙ (Venezia)
3° CARLO RIZZO (Roma)
3° RICCARDO TRAMMA (Roma)
Grande interesse (180 partecipanti) per questa “sfida elettronica”, derivata dal classico Tetris.

FRECCETTE (Torneo Open)
1° MARCO BAÙ (Venezia)
2° MARCO ZALLOCCO
3° GIUSEPPE RICCIARDI (Mentana – RM)
3° FRANCESCA MARINÒ (Massafra – TA)
Tutti hanno voluto provare questo classico gioco di abilità d’origine anglosassone, e ben 128 si sono cimentati nella prova competitiva, meritatamente vinta dal figlio del leggendario Baù.

GIOCHI DI PAROLE (Torneo Open)
1° CRISTINA ERBER
2° MICHELE COMERCI (Firenze)
Appuntamento obbligato per gli amanti dell’enigmistica, impegnati nella risoluzione di rebus, cruciverba ed anagrammi.

GO 9X9 
1° ALESSANDRO CASTELLI (Macerata)
2° PATRIZIO FONTANA (Traversetolo – PR)

IL LABIRINTO MAGICO (Torneo Open)
1° GIUSEPPE BAÙ (Venezia)
2° ROBERTO CESTARO (Padova)
3° ANNALISA PORCU (Castelmadama – Roma)
3° ALESSANDRO CASTELLI (Macerata)
Per il 3° anno consecutivo, Giuseppe Baù conquista la finale e bissa il successo di due anni fa.

IL RICHIAMO DI CTHULHU (Finale del 4° Campionato italiano)
1a ANCONA
Ispirato alle opere del Maestro dell’Horror H.P. Lovercraft, il Richiamo di Cthulhu è, dopo il D&D, il gioco di ruolo più diffuso in Italia.

INTERGAME ’93 (Camp. europeo Giochi da tavolo)
1° SILVANO BERTON (Venezia)
Durante il Festival si sono svolte delle gare utili per la selezione delle 2 squadre da 4 giocatori ciascuna, che difenderanno i colori azzuri durante la finale europea a Essen in Germania, in occasione della kermesse ludica SPIEL ’93.

LEX ARCANA (Torneo Imperatore Teodomiro)
1a AVATAR (Bari) cap. Roberto Piccione
2a TUCSON TEAM (Treviso)
3a GLI SQUARTATORI (Roma)
Subito grande interesse per questo nuovo gioco di ruolo dalla facile accesibilità: le iscrizioni si sono chiuse per eccesso di domande.

MAH JONG
VIII Campionato Italiano individuale

1° GIOVANNA FRANCHINI (Granarolo – RA)
2° KATIA ROSSI (Ravenna)
3° LALLA BARTOLINI (Ravenna)
I Campionato Italiano Amatori (regole Internaz.)
1° OSVALDO ROSSI (Reggio Emilia)
2° MICHELA MORBIDELLI (Iesi – AN)
3° ROSALBA CESINI (Iesi – AN)
Quest’nno al Festival si è avuto il definitivo addio al metodo di gioco denominato “tradizionale” e si è introdotto in competizioni a  carattere nazionale il regolamento denominato “internazionale”.

MEMORY
Finale del 2° Campionato Italiano

1° LORENZA QUAGGIO (Dese – VE)
2° GENNY SQUADRANI (Gabicce – PS)
3° ALESSIO PELLEGRINI (Stagni – LI)
4° DANILO OVIS (Villasor – CA)
Finale del 3° Campionato Scolastico
1° Sc. Media Gabicce Mare 1aB cap. Genny Squadrani
2° Sc. Media di Gradara 2aA
Torneo Open
1° ELISA LUZZI (Gradara – PS)
2° DAVIDE SONELLI
3° ALESSANDRO CASTELLI (Macerata)
Uno dei protagonisti assoluti di questo Festival, il Memory ha avuto questi tre appuntamenti molto sentiti. Nel Campionato Italiano la vittoria ha arriso a Lorenza Quaggio, già finalista lo scroso anno, che ha battuto in finale Genny Squadrani, reduce dal successo nel torneo scolastico. Infine ancora un’altra ragazzina, per niente intimorita dagli avversari in generale molto più grandi di lei, ha messo in riga i 192 partecipanti al Torneo Open.

MINOS (Trofeo “Cnosso”)
1° LUCA PAZZAGLIA
2° CLAUDIO BARTOLUCCI (Pesaro)
3° FRANCESCO VINCI (Taranto)
4° ROBERTO CESTARO (Padova)
Parecchi appassionati si sono cimentati nel torneo di questo gioco, ove si fondono in un giusto equilibrio strategia, abilità e tattica.

NIENTE DA DICHIARARE
1° NICOLA LECCA (Cagliari)
2° FRANCESCO VINCI (Taranto)
3° ANNAMARIA SCILIMATI (Padova)
Un giovane sardo s’è imposto in questo torneo di “Niente da dichiarare”, famoso dopo aver ricevuto il premio “Il gioco dell’anno 1992”.

OTHELLO
Campionato italiano a Squadre
1° I TRE TRAM (Roma) cap. Roberto Tramma
2° MAGNA GRECIA (Napoli) cap. Biagio Privitera
Torneo Open
1° FRANCESCO MARCONI (Roma)
2° ENRICO COLANGIUOLO (Roma)
3° PIERO ZAMA (Marradi – GR)
Oltre al consueto Campionato Italiano a Squadre, si è svolto quest’anno anche un torneo open che, con la partecipazione di ben 128 giocatori, ha confermato sia il successo di questo gioco, ormai annoverato tra i classici, sia la bravura del campione Franesco Marconi.

PAROLIAMO
1° GINO LISI (Firenze)
2° STEFANO TORZONI (Firenze)
3° ANDREA SELLERI (Firenze)
Ben 160 giocatori si sono cimentati in questa classica gara, condotta direttamente dal presentatore Marco Danè, che ha introdotto il gioco in Italia.

POKERSPORTIVO
1° WALTER BEGO (Legnano – PD)
2° GOVIGOUX (Torino)
3° CLAUDIO BORGNINO (Castelmadama – Roma)
4° PIERO ZAMA (Marradi – GR)
Il poker è uno dei giochi più popolari e qui si è dimostrato che si tratta di un gioco di abilità e non di azzardo.

PUZZLE (1° Campionato Italiano a coppie)
1° ENRICA E SERGIO GALASSI (Savignano – FO)
2° ANDREA GALELLI – WALTER TARDIA (Roma)
3° DONATELLA E GIORGIA CHECCHIN (Mirano – VE)
Allineando tutte le 66 coppie di partecipanti, Enrico e Sergio Galassi si sono qualificati per le finali con il tempo di 1h e 20′ per comporre un puzzle da 500 pezzi senza figura di riferimento! In finale, dove il puzzle da comporre rappresentava Gradara vista dall’aereo, hanno stabilito ancora il miglior tempo ed hanno meritato il titolo di Campioni Italiani.

QUARTO! (Torneo Open)
1° ELISABETTA VECCHI (Roma)
2° MARCO MONTEBELLI (Rimini – FO)
3° ROBERTO CESTARO (Padova)
3° ENRICO COLANGIUOLO (Roma)
Dopo la nomination nel premio “Il gioco dell’Anno” Quarto! ha ottenuto il consenso del pubblico; sempre richiesto in ludoteca, ha stupito anche per i 128 partecipanti al torneo, davvero molti per un gioco al suo debutto.

REBUS (Gara di soluzione)
1° PAOLO DI BERGAMO
2° MARIA CARLA MORISI (Codogno – MI)
3° MASSIMO DE SIMONE
Come di consueto l’Associazione Rebussistica Italiana ha proposto una interessante gara di soluzione a tempo.

RENGO (3° Campionato Italiano di GO a coppie)
1° ANDREA DE ROSA – MATTEO SISA
Questo torneo ha testimoniato anche in Italia la crescita di uno dei più antichi e importanti giochi del mondo.

RISIKO! (3° Torneo della Riviera Adriatica)
1° MARCO TAMANTI (Cattolica – FO)
2° WALTER BEGO (Legnaro – PD)
3° EMANUELE OLIVIERI (Padova)
4° PIERO BELLEMO (Sottomarina – VE)
Ennesimo successo del Risiko! al Festival con ben 144 partecipanti; vittoria a sorpresa di Marco Tamanti in un tavolo di campioni fra i più titolati.

SCACCHI
Torneo Open

1° ALESSANDRO CASTELLI (Macerata)
2° ROBERO RENZI (Roma)
3° RICCARDO NICOLINI (Riomini – FO)
3° GIORGIO BUSETTO
Torneo Tematico Semilampo
1° LUCIANO EUSEBI (Pesaro)
2° EZIO RIGHI
3° RICCARDO RAGO
Due differenti tornei hanno dato la possibilità a tutti gli appassionati di cimentarsi in questo classico.

SCACCHI ETERODOSSI (Camp. Ital. in COmbinata)
1° ALESSANDRO CASTELLI (Macerata)
2° PATRIZIO FONTANA (Traversetolo  – PR)
3° ALDO KUSTRIN (Trieste)
4° ROBERTO CASSANO (Roma)
Un altro successo per Alessandro Castelli, attraverso le prove di varianti scacchistiche denominate Vinciperdi, Marsigliese e Progressivi.

SCRABBLE
1° CLAUDIO BORGNINO (Castelmadama – Roma)
2° CARLO RIZZO (Roma)
3° GIANLUCA RICCIARDI (Roma)
4° CARLA MORISI (Codogno – MI)
Ancora una dimostrazione di superiorità della scuola romana di Scrabble, in un torneo in cui è stato tenuto a battesimo il NUOVO ZINGARELLI 1994.

SYNCRO
1° ANNAMARIA SCILIMATI (Roma)
2° MICHELE COMERCI (Firenze)
3° ENNIO PERES (Roma)
4° SEBASTIANO IZZO (Roma)
Ben 148 partecipanti a questo innovativo gioco creato da Marco Danè.

VELENO
1° ALESSANDRO CASTELLI (Macerata)
2° MAURIZIO ROSSETTI (Gradara – PS)
3° FRANCESCO VINCI (Trento)

FOTO

3° FESTIVAL ITALIANO DEI GIOCHI

COMUNICATO STAMPA

Successo al di là di ogni aspettativa per il 3° Festival Italiano dei Giochi che si è svolto nella cittadella medievale di GRADARA (PS) dal 18 al 27 settembre 1992 nell’ambito di quell’ insieme di manifestazioni che sfruttano il pregetto Gradara Ludens.

L’intero borgo medievale, con la sua rocca e le sue torri merlate, le sue strade e i suoi palazzi, si è confermato una cornice ideale per questa manifestazione, che voleva coniugare il gusto del gioco con il fascino dell’ambientazione e applicare sul campo lo slogan del progetto Gradara Ludens: gioco, simulazione, immaginazione tra antiche mura e nuove tendenze.

Prudenti stime hanno valutato intorno a 15.000 i visitatori che hanno partecipato al Festival provenienti da tutte le regioni italiane, come testimoniano le città d’origine dei vincitori dei vari tornei.

Gradara con questa manifestazione si è confermata come punto di riferimento in Italia per tutti coloro che si occupano di cultura ludica e di Giochi: giochi di tavoliere, giochi di strategia, giochi di parole, giochi di ruolo, giochi di simulazione, giochi di fortuna, giochi per bambini, giochi di abilità, giochi di carte, giochi informatici, giochi telematici, giochi nuovi, giochi di comitato, giochi antichi, giochi sconosciuti, giochi da collezione, giochi di massa, giochi di memoria, giochi dimenticati, giochi classici… e tanti giochi ancora.

Il Festival Italiano dei Giochi ha anche rappresentato una grande occasione di socializzazione, questo incontro con i Giochi della Mente ha coinvolto non solo gli specialisti, cui sono state dedicate specifiche gare, ma ragazzi, adulti, famiglie, bambini, anziani, ognuno ha potuto trovare il suo gioco e il suo spazio.

Enorme di conseguenza il successo di pubblico della ludoteca: sono stati effettuati oltre 4.000 prestiti e ciò vuol dire che circa 10.000 persone si sono sedute attorno ad un tavolo per il solo piacere di giocare. Nei momenti di massimo afflusso i giocatori avevano occupato ogni possibile spazio e anche i prati circostanti erano usati a mo’ di tavolo.

Oltre 1.000 i bambini delle scuole dei comuni limitrofi che hanno visitato il Festival e altri 5.000 quelli che hanno preso parte, direttamente nelle loro classi, al torneo scolastico Memory.

Un grosso spazio si è conquistata la sezione informatica con la ludoteca elettronica, la show-room telematica, la presentazione del nuovissimo SYNCRO di Marco Danè e con la richiestissima realtà virtuale presente con una simulazione di volo.

Gli spazi culturali sono stati rappresentati da numerosi convegni, tavole rotonde, incontri, mostre, dibattiti e presentazioni.

Niente da dichiarare (Ravensburger), un’originale variazione con tavoliere sul classico tema del Memory, è stato proclamato GIOCO DELL’ANNO 1992. Lo ha stabilito una giuria presieduta da Giampaolo Dossena.

Alex Randolph, il grande inventore di giochi americano che da un ventennio vive a Venezia, è stato insignito del Premio Gradara Ludens.

Numerosissimi gli eventi agonistici, gare di ogni tipo di gioco fra le quali anche numerosi Campionati Italiani: Dungeons & Dragon, Go, Il Richiamo di Cthulhu, Mah-Jong, Memory, Othello, Paroliamo.

Per acclamazione è stato fondato il Cartello di Gradara, una sorta di consorzio fra tutte le associazioni che in Italia si occupano di Giochi e Giocatori: un passo davvero storico per lo sviluppo della cultura ludica in Italia.

A conclusione di tutto, la festosa premiazione dei tornei condotta da Marco Danè.

VIDEO

Il video ufficiale del 3° Festival Italiano dei Giochi – I parte
Il video ufficiale del 3° Festival Italiano dei Giochi – II parte

RISULTATI

ABALONE (5a ABALONE CUP)
1° BARNABA DONATO (Milano)
2° STEFANO ANTONELLI (Milano)
Per la seconda volta la vittoria è arrisa all’”othellista” Barnaba Donato che ha beneficiato dell’assenza di Fabio De Lorenzi (attualmente negli U.S.A.), incontrastato dominatore delle prime tre edizioni.

BACKGAMMON (2° CAMPIONATO DELLA RIVIERA ADRIATICA)
Open
Vincitore: NINO DI BELLA (Milano)
Finalista: FRANCO DELLA LONGA (Firenze)
Consolation
Vincitore: PAOLO ARCUDI (Porcia – PN)
Finalista: MARIO VICECONTE (Roma) 
Principianti

Vincitore: ANGELO MONTI (Roma)
Finalista: PAOLA MINGONI (Verona)

DAMA (3° CAMPIONATO SEMILAMPO DI DAMA ITALIANA)
1°Gruppo

1° GIANFRANCO ARRIGHI (Pontedera – PI)
2° GENNARO PASSARIELLO (Livorno)
3° GIANFRANCO BORGHETTI (Livorno)
2°Gruppo

1° DANIELE FERRI (Ferrara)
2° LENO PACI (Pesaro)
3° ROBERTO GENTILUCCI (Pesaro)

DUNGEONS & DRAGONS (5° CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE)
1a GLI OSTRANTI (Cagliari): ALESSANDRO BORDIGLIONI, VALENTINA CARBONI, FABIO FALCHI, FRANCESCA FALCHI, UGO FALCHI, MARIO RAGONA
2a DRUNKEN BOARDS (Grosseto)
3a GLI ANTICHI SIGNORI (Bologna)
Nove le squadre accreditate a partecipare a Gradara alla finalissima di questo grande Campionato organizzato da Agonistica, che ha visto la partecipazione di oltre 3.500 giocatori in tutta Italia, pari a circa 600 squadre.

DUNGEONS & DRAGONS (2° TORNEO OPEN “CORTE MALTESIANA”)
1a LA COMPAGNIA DEL GRANDE TETTO (Genova): ALDO CATALANI, CHIARA FASCE, ALESSANDRO GATTI, GIANFRANCO RUELLO, ALESSANDRO UBER, PATRIZIA VADALÀ
2a LEX ARCANA (Venezia)
In perfetta armonia con la suggestiva ambientazione della Cittadella Medioevale, si è concluso un torneo che ha visto l’effettuazione di preselezioni a Ferrara, Forlì, Macerata, Perugina e Verona (in occasione di VERCON ’92) e a Gradara stessa; le 12 squadre finaliste si sono misurate con un’avventura scritta per l’occasione ed ambientata in una magica rivisitazione di Gradara.

FOOTBALL STRATEGY
DANNY ALEGI (Roma)
Il torneo si è svolto nell’ambito dei tavoli dimostrativi dei Giochi di Simulazione Sportiva, ed è stato condotto da Giorgio Salvadego e Daniele Pagnutti.

GO (CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE)
LUIGI ALBIERI – SONIA BRAZZOLI (Milano)
TEA GRECO – GIONATA SOLETTI (Milano)

GIOCHI ELETTRONICI
F29 Retaliator
MARCO ASTERITI (Venezia)
FABIO BELLINI (Pesaro)
CESARE TENSI (Roma)

FLEXTRIS
ANDREA BONCRISTIANI (Roma)
ALESSANDRO UBER (Genova)

SYNCRO
MARCO LORENZI
ANDREA BONCRISTIANI (Roma)
Il gioco è stato ideato da Marco Danè e consiste in un’ originale variazione computerizzata del classico Paroliamo.

IL LABIRINTO MAGICO (TORNEO DIMOSTRATIVO)
1° RICCARDO TRAMMA (Roma)
2° ROBERTO CESTARO (Padova)
3° ROBERTO TRAMMA (Roma)
4° GIUSEPPE BAÙ (Venezia)
La finale del torneo, aperto anche alla partecipazione di chi ancora non conosce questo classico gioco Ravensburger, è stata giocata sulla recente confezione de I Maestri del Labirinto, versione avanzata dello stesso Labirinto Magico.

IL RICHIAMO DI CTHULHU (CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE)
1° squadra (Cagliari): RICCARDO COSSU, NICOLA LADU, NICOLA LECCA, MARIA ANTONIETTA MERIS, PAOLO PIRAS, ROBERTO SEDDA
2° squadra (Genova)
3° squadra (Venezia)
Cinque le squadre che hanno partecipato alla finalissima di questo Campionato, le cuui eliminatorie si erano svolte a Genova, Cagliari, Venezia, Torino e Verona, raccogliendo complessivamente circa 200 iscritti.

MAH-JONG (7° CAMPIONATO ITALIANO)
MARIO GIUNCHI (Ravenna)
MICHELE BERSANI (Cervia)
VALERIO BALLARINI (Roma)
Confermato il grande successo (oltre 120 partecipanti al torneo) per questo gioco di origine cinese, in Italia praticato soprattutto in provincia di Ravenna; forte l’interesse dei curiosi per il particolare appeal delle sue “tessere”  e delle sue “stecche”.

MEMORY (1° CAMPIONATO ITALIANO)
BARBARA PAPPONE (Napoli)
ENRICO SUOZZI (Torino)
DAVIDE SANGALLI (Brugherio – MI)
PAOLA AFFAITATI (Roma)
Per arrivare all’attesa finale gli 8 bambini designati hanno dovuto superare due fasi eliminatorie (che si sono svolte in circa 200 scuole elementari), nonché aggiudicarsi le semifinali regionali di Ancona, Bari, Firenze, Milano, Napoli, Roma, Torino e Venezia, ognuna con 32 partecipanti. I primi 3 classificati hanno acquisito il diritto di partecipare al Campionato Europeo ‘92/’93 che si svolgerà il 16 gennaio prossimo a Ravensburg in Germania.

MEMORY (2° TROFEO SCOLASTICO RAVENSBURGER)
1a SCUOLA ELEMENTARE DI FANANO – Classe 5aB
2a SCUOLA ELEMENTARE DI GABICCE – Classe 5aA
Le selezioni di questo trofeo hanno interessato circa 6.000 bambini delle scuole elementari e medie delle province limitrofe, sia con tornei nelle classi, sia con tornei in loco durante le visite scolastiche. Alle fasi finali hanno partecipato 500 ragazzini, e la finalissima è stata giocata su un tabellone gigante accompagnata da un assordante tifo calcistico.

OTHELLO (3° CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE)
 IL BIONDO, IL ROSSO, IL MORO (Roma): CARLO ALAMI, FRANCESCO MARCONI, ANDREA SILVOLA
 MEDIOLANUM (Milano): STEFANO ANTONELLI, BARNABA DONATO, ROBERTO FANELLO
 NUMERICA (Roma): AMERIGO GUERCINI, MAURO PEROTTI, WALTER TARDIA

OTHELLO (TORNEO OPEN PER PRINCIPIANTI)
PAOLO FASCE (Genova)
CHIARA FASCE (Genova)
PAOLA ANGELUCCI (Foligno – PG)

PAROLIAMO (CAMPIONATO ITALIANO)
GINO LISI (Firenze)
FRANCA VENTURI (Firenze)
Condotto dal celebre Marco Danè, il torneo ha raccolto una folla di curiosi e appassionati, rinnovando i fasti dell’omonima trasmissione televisiva. Ha vinto, come da pronostico, Gino Lisi, unanimemente considerato il più forte fra i i campioni televisivi che si sono succeduti nel corso degli anni.

REBUS (CONCORSO NUOVI AUTORI DI REBUS)
GIUSEPPE BAÙ (Venezia) con “Maestoso letto
MASSIMO BRIGHI con “Presenza conclamata
ROBERTO TRAMMA (Roma) con “Prove sciatorie solo per campioni domenicali
CARLA MARIA MORISI (Cotogno) con “Vasi incisi a mano
È stato distribuito un disegno sul quale i vari soggetti consentivano ai neofiti di realizzare i loro rebus. I rebus vincitori verranno pubblicati a cura dell’Associazione Rebussistica Italiana.

RISIKO! (2° TORNEO DELLA RIVIERA ADRIATICA)
CARLO ALBERTO PARIS (Monselice)
CORRADO CARLETTI (Roma)

SCACCHI (TORNEO SEMILAMPO)
FABIO BRUNO (Civitanova – MC)
DIMITRIEVIC (Citanova – MC)
ANTE YURCOVIC (Ex Yugoslavia)

SCACCHI ETERODOSSI (SIMULTANEA DI INCONTRI SCACCHISTICI A ROTAZIONE)
ALESSANDRO CASTELLI (Macerata)
PATRIZIO FONTANA (Traversatolo – PR)
TIZIANO SALA (Modena)
Cinque incontri simultanei delle più giocate varianti dei classicissimi scacchi, disputate da un maestro contro dieci principianti.

SCOTLAND YARD (TORNEO DIMOSTRATIVO)
Vincitori ai tavoli:
GIANCARLO BUCCOLIERO (Torino)
GIANCARLO LANI (Pesaro)
PATRIZIO FONTANA (Traversatolo – PR)

SCRABBLE (1° TROFEO RAVENSBURGER)
ANGELO MONTI (Roma)
PIETRO ROSSI (Roma)
NINO DI BELLA(Milano)
CLAUDIO BORGNINO (Castelmadama – Roma)
Si è trattata della prima selezione valida per il 1° Campionato Mondiale di Scrabble in lingua italiana, la cui fase finale si svolgerà nell’autunno del 1993.

VELENO (TORNEO DIMOSTRATIVO)
BARBARA SCOLARO (Padova)
ITALIA GIACCA (Piove di Sacco – PD)
ROBERTO CESTARO (Padova)
Alla presenza dell’autore, il grande Alex Randolph, si è svolto per la prima volta un torneo dimostrativo di Veleno, che ha riscosso un notevole successo di pubblico.

GRAN PRIX INFRASETTIMANALE (TORNEI DI PIÙ GIOCHI)
MADDALENA MARCACCINI (Gradara)
STEFANIA DEL BIANCO(Gradara)
SANDRO GAUDENZI (Gradara)
Si è trattato di una serie di tornei pomeridiani di giochi diversi, rivolto soprattutto ai ragazzi di Gradara.

MENZIONI SPECIALI
A GIUSEPPE BAÙ (Venezia) come giocatore più eclettico d’Italia;
a ROBERTO CESTARO e BARBARA SCOLARO (Padova) come coppia più presente a tutti i tornei.

FOTO

2° FESTIVAL ITALIANO DEI GIOCHI

Download

COMUNICATO STAMPA

Successo al di là di ogni aspettativa per il 2° Festival Italiano dei Giochi che si è svolto nella cittadella medievale di GRADARA (PS) dal 4 al 6 ottobre 1991 nell’ambito di quell’insieme di manifestazioni che passa sotto il nome di Gradara Ludens.

L’intero borgo medievale di Gradara, con la sua rocca e le torri merlate, si è rilevato una cornice ideale per questa manifestazione, che voleva coniugare il gusto del gioco con il fascino dell’ambientazione.
Prudenti stime hanno valutato intorno a 5.000 visitatori che si sono riversati nella cittadella, e molteplici sono stati gli eventi che hanno caratterizzato i tre giorni del festival.
Non possono abbandonare con facilità la nostra memoria le immagini di 500 bambini che con frenetico entusiasmo incitavano i propri compagni nella finale del Torneo scolastico di Memory; o i luoghi della ludoteca e gli stand delle aziende presenti, sempre affollati da giocatori d’ogni età. Esaurito ogni tipo di tavolo, riempita ogni stanza disponibile ed ogni spazio interno ed esterno, famiglie intere ed appassionati si procuravano da soli i posti dove giocare, occupando prati e muretti.
Grande interesse hanno destato i numerosi tornei svolti a tutte le ore della giornata: ad esempio fra i giochi strategici l’ormai affermato Othello ed il nuovo Abalone hanno avuto modo di dimostrare le proprie qualità, mentre la classica Dama ha fatto registrare un nuovo record mondiale.
Anche il mondo del gioco di ruolo ha conosciuto momenti di gloria, grazie a tornei, presentazioni di libri e riviste, e soprattutto alle seguitissime performance del Gioco di Ruolo dal vivo, con tanto di figuranti in costume medievale, mangiatori di fuoco e partecipanti armati di spada e corazza.
Gli spazi ludico-culturali sono stati rappresentati da convegni, tavole rotonde, incontri con inventori del calibro di Alex Randolph, con particolare rilievo per l’attribuzione del 1° Premio Gioco dell’Anno, assegnato a Hero Quest da una giuria presieduta da Giampaolo Dossena.
Marco Danè, coll’applauditissimo Paroliamo e la premiazione di tutti i tornei in un teatrino traboccante di persone, ha messo la parola fine ad un Festival che promette di diventare il punto di riferimento dell’Italia che gioca.

Il 2° Festival Italiano dei Giochi è stato organizzato da SD2 studiogiochi di Venezia con la collaborazione di Agonistika e di Urbino Symposium.

Si ringraziano le aziende e gli Enti che hanno reso possibile questa manifestazione: Regione Marche, Comune di GradaraAssociazione Intercomunale PesareseCassa di Risparmio di Perugia, Cassa di Risparmio di PesaroClementoniDal Negro, MB ItalyRavensburgerConad-Smar di GradaraCalcestruzzi SpaEdilfornaciai, SistedaVietFiam.

Si ringraziano anche tutti i collaboratori e le associazioni che hanno contribuito alla realizzazione del Festival.

VIDEO

Video di UnoMattina
Video ufficiale del 2° Festival Italiano dei Giochi – I parte
Video ufficiale del 2° Festival Italiano dei Giochi – II parte

RISULTATI

ABALONE (4a ABALONE CUP)
1° DONATO BARNABA (Milano)
2° TARDIA WALNER (Roma)
32 partecipanti a questo torneo dimostrativo. La vittoria è arrisa all'”othellista” Barnaba Donato che ha beneficiato dell’assenza di Fabio De Lorenzi (attualmente negli USA) incontrastato dominatore delle 3 precedenti edizioni.
BACKGAMMON (1° CAMPIONATO DELLA RIVIERA ADRIATICA)
Open
Vincitore: DELLA LONGA FRANCO (Firenze)
Finalista: MAZZA DANIELE (Rimini)
Semifinalista: BASO DARIO (Padova)
Semifinalista: BARRA GIANLUCA (Ferrara)
Consolation
Vincitore: FABBRI FRANCO (Faenza)
Finalista: RUSSO ITALO (Roma)
Questo torneo riconosciuto dalla Federazione Italiana Backgammon è stato disputato per la designazione dello sfidante al titolo di Campione Italiano. Sarà dunque il fiorentino Franco Della Longa a vedersela col campione in carica veronese Roberto Vignola.

BRIDGE (TORNEO INTERREGIONALE A COPPIE LIBERE)
1° D’ANGERO – GIULIANI (Pesaro)
2° VITALI – SINELLI (Pesaro)

BRISCOLA (FINALI DEL TORNEO A COPPIE CON CARTE PIACENTINE)
1° GASPARI – CARNEVALI (Pesaro)
2° MAGI – DEL MAGNA (Gradara)

DAMA
Il 17enne romano Michele Borghetti ha stabilito un singolarissimo record mondiale giocando in simultanea alla cieca contro 7 avversari sorteggiati al momento fra 20 giocatori di categoria.
Il giovane damista ha ottenuto 5 vittorie, un pareggio ed una sconfitta e dunque il record ha potuto essere omologato.
Il maestro Manetti ha tenuto inoltre una simultanea contro 16 giocatori vincendo 9 partite, pattandone 6 e perdendone solo una.

DUNGEONS & DRAGONS (TORNEO OPEN “CORTE MALTESIANA”)
1a 
I SIGNORI DI LANDGRAVE (Pesaro): OVANI GIORGIO, FORIANI ALESSANDRO, SIDERI SIMONE, AMBROGIANI GABRIELE, ZAFFINI LUCA, FIEVOLI ANDREA
Menzione speciale a TARVISIUM (Treviso): TONETTO CIRO, BARISON SEBASTIANO, BARISON UMBERTO, MOLIN FRANCESCO, MASSARO FLAVIO, RACANELLO ENRICO
Perfettamente in sintonia con la suggestiva ambientazione della cittadella, 12 squadre (per un totale di 72 giocatori) si sono misurate con un’avventura ambientata a Gradara e scritta per l’occasione. La menzione speciale è stata assegnata anche in ragione della giovanissima età dei partecipanti: dai 9 ai 13 anni.

ECO-ECO 2
1° MARCELLO BALBO (Mogliano Veneto)
SILVANO BERTON (Venezia)
Sotto la direzione del Prof. Arnaldo Cecchini del DAEST di Venezia, questo gioco di gruppo ha catalizzato l’attenzione dei partecipanti al convegno d’apertura del festival trascinandoli in una riuscitissima simulazione di carattere ecologico.

GO (CAMPIONATO A SQUADRE – RENGO)
1RAMON SOLETTI – NICOLETTA CORRADI (Milano)
Questo torneo ha testimoniato la presenza anche in Italia di uno dei più antichi e importanti giochi del mondo, certamente il più diffuso nell’estremo oriente.

HERO QUEST (TORNEO DIMOSTRATIVO A SQUADRE)
1a COBRA (Gradara): GAUDENZI SANDRO, PAOLETTI FILIPPO, GIOVANNI PAOLO, RIGATTIERI LUCA
2a I SIGNORI DI ADLAC (Gradara): CALDARI ENRICO, MINA ALESSANDRO, FOGLIETTA MASSIMO, MARCACCINI NICOLA
Il neo premiato Gioco dell’anno è per la prima volta oggetto di una competizione torneistica, con una “impresa” appositamente preparata.

I CAVALIERI DEL TEMPIO (TORNEO DIMOSTRATIVO “IL VELTRO”)
1a
 I NUOVI CROCIATI: SILVANO BERTON (Venezia), PAOLO FASCE (Genova), PORCU ANNALISA (Roma), PELUCCHI FABIO
Il torneo è stato arbitrato dagli stessi autori e giocato su una avventura di prossima pubblicazione.

IL LABIRINTO MAGICO (TORNEO DIMOSTRATIVO)
1° BAÙ GIUSEPPE (Venezia)
2° PERNA PAOLO (Roma)
3° BIORDI FABRIZIO (San Marino)
La finale è stata giocata sulla nuova confezione de I Maestri del Labirinto.

INKOGNITO (TORNEO DIMOSTRATIVO)
1° DOMINICI LUCA e DOMINICI MARCO (Ancona)
2° COSENTINO MICHELE (Barletta) e MARCACCINI MATTEO (Gradara)
Il torneo dimostrativo è stato diretto da Leo Colovini, autore del gioco assieme al grande Alex Randolph.

MAH-JONG (TORNEO INDIVIDUALE E TORNEO A COPPIE)
Gara a coppie
1° MONTANARI MIRELLA – VALENTINI MAURO
2° SARONI MASSIMILIANO – MACCHERONI ALESSANDRO
3° POLGROSIS LAILA – MIGAMI MASSIMO
Individuale
1° CORBELLI FIORENZO
2° BERSANI MICHELI
3° BENDANDI BERSANO
Confermato l’interesse per questo gioco di origine cinese giocato soprattutto in provincia di Ravenna, che ha destato la curiosità di tutti i presenti per il particolare appeal delle sue “tessere” e delle sue “stecche”.

MEMORY (FINALI DEL TORNEO SCOLASTICO RAVENSBURGER)
1a CLASSE 2A SCUOLA MEDIA DI GRADARA
2a CLASSE 3C SCUOLA MEDIA DI PESARO
3a CLASSE 3B SCUOLA MEDIA DI GRADARA
Le selezioni di questo primo trofeo scolastico hanno interessato nei giorni antecedenti al festival circa 6.000 bambini delle scuole elementari e medie della provincia di Pesaro. 500 invece sono stati i ragazzini che hanno partecipato alle fasi finali. La finalissima è stata giocata all’aperto su un tabellone gigante, accompagnata da un assordante tifo “calcistico”.

OTHELLO (TORNEO OPEN E 7° TORNEO GRAN MAESTRO)
7° Torneo Gran Maestro
1° BRUSCA AUGUSTO (Roma)
2° MARCONI FRANCESCO (Roma)
3° TARDIA WALNER (Roma)
Open
1° ALESSANDRO MACCHERONI (Roma)
2° PAOLO FASCE (Genova)
3° TRUDU ANTONIO (Cagliari)
Il torneo Gran Maestro si svolge annualmente e mette in competizione gli 8 giocatori con maggiore “rating” della Federazione Nazionale Gioco Othello. Favorito dall’assenza del suo grande avversario Paolo Ghirardato si è imposto il pluricampione italiano Augusto Brusca.

PAROLIAMO (GARA PUBBLICA)
1° TORZONI STEFANO (Firenze)
2° MENEGHINI LUCIO (Padova)
Condotto dal celebre Marco Danè, il torneo ha raccolto una folta folla di curiosi e appassionati, rinnovando i fasti della trasmissione televisiva Paroliamo.

POKER (TORNEO DIMOSTRATIVO)
1° FAROLFI MARIO (Padova)
2° MARRAPESE ENRICO (Firenze)
3° OLIVIERI EMANUELE (Padova)
Giocare a Poker senza rischiare capitali e ciononostante divertendosi è possibile; ce lo dimostra il sistema messo a punto dalla neonata Federazione Italiana Gioco Poker.

REBUS (GARA DI SOLUZIONE)
1° BAÙ GIUSEPPE (Venezia)
2° BORGNINO CLAUDIO
SAPPINO ARMANDO
ROSSI PIETRO

RISIKO! (TORNEO DELLA RIVIERA ADRIATICA)
Torneo Master
1° ROLANDI OTTONE (Padova)
2° BEGO WALTER (Sottomarina)
3° BOSCOLO EDOARDO (Chioggia)
4° VANNI VINICIO (Arezzo)

Torneo Open
1° BELLEMO PIETRO (Chioggia)
2° TURITTO PIERPAOLO (Roma)
3° OLIVIERI EMANUELE (Padova)
4° BELLOFATTO LUIGI (Arezzo)

SCACCHI (1° TORNEO SEMILAMPO “SCHACH ARCHIV”)
1° MILANOVICH
2° BRANCO LOVRICH
Dominio dei forti maestri jugoslavi in questo torneo semilampo da 7 turni di 15 minuti ciascuno che ha visto in lizza una sessantina di concorrenti. Branco Lovrich ha anche effetuato una simultanea dimostrativa col pubblico.

SCACCHI ETERODOSSI (CAMPIONATO ITALIANO IN COMBINATA)
1° CASTELLI ALESSANDRO (Macerata)
2° CASSANO ROBERTO (Roma)
In turni di 30 minuti per 2 gare sono state giocate le seguenti specialità: scacchi scozzesi moderni, progressivi inglesi, mangia e sputa progressivi, triplets, extinction, valanga bilanciati.

FOTO

1° FESTIVAL ITALIANO DEI GIOCHI

Download

Si è tenuto il 3-7 OTTOBRE 1990 presso il CASINO MUNICIPALE del LIDO DI VENEZIA. Presentato dalla SD2 studiogiochi di Dario De Toffoli e C. e da Rodolfo Burcovich.

Il Festival offriva:
GIOCHI DI CARTE DELLA TRADIZIONE VENETA (in collaborazione con lo storico Alberto Fiorin). Torneo di briscola, madrasso, tresette, scopone.
Conferenza sulla storia di questi giochi e dimostrazioni di altri giochi oggi meno praticati come “zia greca”.
Tornei e campionati di giochi classici come scacchi, dama, backgammon, gin-rummy, Mah-Jong.
Eventi di moderni giochi di tavoliere come Risiko!, Abalone, Othello, Top3, Paroliamo/Contiamo, Paroliere, Dungeon & Dragons, Scrabble…

Incontro-dibattito
: Venerdì 5 Ottobre si è tenuto un incontro dibattito sul tema Giochi E SPORT: IPOTESI PER UNA ASSOCIAZIONE DI TUTTI GLI SPORT DELLA MENTE. Hanno partecipato i Presidenti delle varie Federazioni italiane di Giochi, rappresentanti del CONI, personaggi del mondo ludico e sportivo, giornalisti e autorità cittadine.

Marginalia
: Lo Studio Bibliografico Marginalia di Dino Silvestroni (l’unico che in Italia si occupava di libri di giochi) in occasione del Festival ha presentato un nuovo apposito catalogo con volumi antichi e altri moderni ma ormai introvabili. Marginalia è stata presente durante il Festival e ha esposto tutti i libri del catalogo, oltre ad una interessante raccolta di giochi d’epoca.