Home Premio Archimede Edizione 1995

Edizione 1995

IL FESTIVAL ITALIANO DEI GIOCHI
BANDISCE IL PREMIO ARCHIMEDE 1995
RISERVATO AI GIOCHI DA TAVOLO INEDITI

Al concorso Archimede 1995, bandito dal Festival Italiano dei Giochi, hanno partecipato 31 autori con un totale di 39 diversi giochi. I prototipi inviati sono risultati, in genere, di buona qualità e, soprattutto, esteticamente molto curati.
Dopo un’attenta ed approfondita analisi del materiale partecipante al concorso, il “Premio Archimede95” per il miglior gioco in assoluto è stato assegnato a Svincolando, ideato da Claudio Serravalli di Treviso.
Il premio era patrocinato anche dalla LAAG (Libera Accademia degli Autori di Giochi), l’unico organismo in Italia che tutela gli autori del gioco e le loro opere e che cerca di favorirne la pubblicazione. A tale proposito rileviamo con soddisfazione che 3 dei giochi partecipanti al Premio Archimede ’94 sono stati pubblicati: si tratta del vincitore Algoritmo di Giacomo Dotta edito dalla Quality Games e di C’era una volta di Francesco Lutrario edito da Carte Segrete.
La giuria, presieduta da Alex Randolph (uno dei più grandi autori di giochi del mondo) e con la segreteria di Giuseppe Baù (Giocatore dell’Anno 1992) composta anche da Sebastiano Izzo (delegato del Festival Italiano dei Giochi), Nicolas Neuwahl (delegato della LAAG), Luigi Iorno (titolare della ludoteca “Città del Gioco” di Milano), Massimo Casa (autore ed editore di giochi), ed Ennio Peres (giocologo e giornalista), ha assegnato anche i seguenti premi speciali:

– ad Antitrust, ideato da Giancarlo Posenato di Creazzo (Vicenza), per il saggio e funzionale assemblaggio di regole e materiali già noti;
– a Il 3 cinese, ideato da Carmelo Marchi di Trento, come miglior gioco di strategia;
– a Memento, ideato da Marcello Fortini di Fano, per l’originale variante di uno dei giochi più antichi del mondo (il “Filetto”);
– a Passi nel buio, ideato da Fabio Chiarello di Latina, come miglior gioco per famiglie;
– a Plaf, ideato da Francesco Zane di Venezia (in collaborazione con una classe di scuola elementare), come miglior gioco per bambini.

Nel ringraziare gli amici che hanno voluto partecipare a tale iniziativa, la giuria del Premio Archimede annuncia fin da ora che entro breve verrà emesso il bando di concorso per l’edizione 1996.
Ogni ulteriore informazione può essere richiesta alla segreteria del Premio Archimede c/o Giuseppe Baù – Dorsoduro 2408/N – 30123 Venezia.

 

Premio Archimede ’95

Miglior gioco per famiglie

Miglior gioco per bambini

Miglior gioco di strategia

Premio speciale

Premio speciale

Svicolando di Claudio Serravalli

Passi nel buio di Fabio Chiarello

Plaf
di Francesco Zane

Il 3 cinese
di Carmelo Marchi

Antitrust
di Giancarlo Posenato

Memento
di Marcello Fortini

BANDO

ARCHIMEDE ’95 è bandito dal Festival Italiano dei Giochi, ha per tema l’ideazione di un gioco da tavolo, vi possono partecipare tutti i residenti in Italia ed è patrocinato dalla LAAG, Libera Accademia degli Autori del Gioco.

La giuria è presieduta da Alex Randolph, uno dei più grandi autori di giochi del mondo, ed è composta da Sebastiano Izzo (delegato del Festival Italiano dei Giochi), Nicolaas Neuwahl (delegato della LAAG), Luigi Iorno (titolare della ludoteca Città del Gioco), Massimo Casa (esperto in giochi), Ennio Peres (giornalista, esperto in giochi) e Giuseppe Baù (giocatore dell’anno 1992) che ha funzioni di segretario.

Per concorrere bisogna far pervenire alla segreteria del premio entro il 15 luglio 1995 il prototipo del gioco (o una descrizione tecnica completa e munita di adeguata documentazione illustrativa). Saranno accettati solo giochi INEDITI muniti di regole chiare e complete, che non si rifacciano direttamente a giochi già pubblicati e che siano inviati in scatola apribile/chiudibile recante i dati del mittente.

Tutti i giochi accettati saranno esposti in mostra durante il 6° Festival Italiano dei Giochi che si svolgerà ad Urbino agli inizi di ottobre; agli autori sarà riservato uno spazio per presentare il proprio gioco.

La giuria assegnerà numerose nomination e titoli e proclamerà il vincitore assoluto, che riceverà il trofeo LAAG; anche il pubblico potrà esprimere le sue preferenze.

Per ogni gioco vanno inviate a mezzo vaglia Lit. 70.000 alla segreteria:
ARCHIMEDE ’95 – c/o Giuseppe Baù
Dorsoduro 2408/N – 30123 VENEZIA

Ogni autore avrà diritto ad un pass di libero accesso per tutto il Festival.

Con soddisfazione comunichiamo che già 3 dei giochi partecipanti al Premio Archimede ’94 sono stati pubblicati: si tratta del vincitore ALGORITMO di Giacomo Dotta edito dalla Quality Games, di KUPIDO di Giovanni Caron edito da Quality Games e di C’ERA UNA VOLTA di Francesco Lutrario edito da Carte Segrete.

Close