Home Alex100

Alex100

logoazienda-studiogiochi

Alex Randolph

Alex Randolph era una di quelle persone che ti consentivano di amare il genere umano.
Ha avuto una vita lunga ed intensissima, ha vissuto in molte parti del mondo assorbendo con intelligenza le più disparate culture. Passare del tempo con lui era una fortuna, significava arricchire la mente e l’anima. Aveva un carattere amabile, ma difficile ed imprevedibile. Non si curava del denaro, ma era capace di fare impazzire un editore sulle clausole dei suoi contratti; era geniale, ma a volte aveva bisogno di essere aiutato per fare le cose più semplici; è stato giovane e forte fino alla sua morte avvenuta nel 2004.
Noi tutti lo abbiamo amato sinceramente, è stato davvero per noi il Maestro, e non solo per quanto riguarda i giochi.
Passare in rassegna i suoi giochi non è facile perché sono davvero tantissimi e molti di essi sono degli autentici capolavori di genialità e raffinatezza. Ci limiteremo a ricordare l’amatissimo TwixT e Sagaland con cui ha vinto lo Spiel des Jahres nel 1982. Ricordiamo inoltre Inkognito sviluppato col “discepolo” Leo Colovini.
A lui è dedicato il Premio Archimede, di cui è stato il primo Presidente e che è stato a lungo supportato dalla fondazione J. P. Halvah, da lui creata.

Alex Randolph

100 anni

Il 4 maggio 2022 ricorre il 100° anniversario della nascita di Alex Randolph (1922-2004).
Già per il 90° il mondo del Gioco gli ha tributato riconoscenti ringraziamenti e siamo sicuri che la cosa si ripeterà su scala ancor maggiore nel 2022, perché se il Gioco gode oggi di credito culturale impensabile qualche decennio fa è anche grazie a lui e dunque… EVVIVA IL MAESTRO!
Noi di studiogiochi, che abbiamo avuto la fortuna di stargli particolarmente vicini, abbiamo pensato assieme ad alcuni amici di considerare l’intero 2022 come anno randolphiano!
L’imbeccata è arrivata da quel vero monumento del gioco italiano che è Gianfranco Fioretta che con la sua Oliphante è sempre stato un punto di riferimento (oltre che refugium peccatorum con i suoi stand in innumerevoli fiere e convention).
Con noi Fustella Rotante che nei suoi live racconterà un gioco di Alex la settimana, per tutto l’anno; sono ragazzi giovani e appassionati (Roberto ed Elisa) e certamente saranno determinanti nel far conoscere il Maestro ai troppi gamers che in questi anni sono fioriti senza conoscere i suoi classici.
E come potevano mancare i nostri cari amici Cosimo Cardellicchio e Giuseppe Baggio, indiscutibilmente i maggiori studiosi al mondo della vita e delle opere di Alex Randolph? Il primo sta preparando una monografia che non vediamo l’ora di leggere e il secondo sta aggiornando la sterminata ludografia del Maestro.
Dulcis in fundo, la nostra iniziativa sarà seguita da ioGioco, la maggior rivista di board gaming italiana, che al Maestro dedicherà anche un numero speciale.
Su queste pagine daremo via via conto di tutto quanto combineremo, linkeremo le video-presentazioni, pubblicheremo vecchie foto e video, assieme ai nuovi elaborati. Cercheremo anche di dar conto delle maggiori iniziative di commemorazione in giro per il mondo. Sarà certo un crescendo, che avrà naturalmente il suo culmine ai primi di maggio!

Partner

Oliphante
Gianfranco Fioretta

L’omaggio e la riconoscenza verso Alex Randolph la esprimiamo cercando tutte le opportunità possibili per ripresentare in Italia i suoi giochi; da The Venice connection a Drago rosso e a quel dono personale che condivideremo ancora quest’anno, rappresentato da Sottosopra.

Fustella Rotante
Elisa “Shelly” Seri, Roberto “Andy” Benedetti

Fustella Rotante racconta storie di ludoavventure straordinarie.
Nel centenario della nascita, omaggia ogni settimana Alex Randolph con una video-recensione di uno dei suoi giochi, arricchendola ogni volta con aneddoti sulla sua poliedrica persona.

studiogiochi
Dario De Toffoli, Leo Colovini, Dario Zaccariotto

Dal 1987, tutto sui giochi! Giochi da tavolo, enigmistica, libri, giornalismo, cultura, eventi.
Profondo è il legame che lega studiogiochi al “Maestro” Alex Randolph, che per molti anni ha vissuto nella nostra Venezia. Non solo Leo Colovini è stato il suo discepolo, ma tutti noi abbiamo avuto la fortuna di stargli particolarmente vicini, godendo della filosofia, della poesia, del senso della vita di cui permeava la creazione dei suoi giochi.
Assieme abbiamo anche vissuto la bella esperienza editoriale di Venice Connection.
Alex è stato il presidente del Premio Archimede per le prime 7 edizioni e oggi questo premio è dedicato proprio a lui.

Cosimo Cardellicchio e Giuseppe Baggio

Giuseppe Baggio e Cosimo Cardellicchio si dedicano da molti anni alle ricerche sulla vita e sui giochi di Alex Randolph, presentando i loro risultati con articoli su riviste e conferenze in congressi internazionali. Nel 2012, a cura di Oliphante, hanno pubblicato la ludografia di Alex Randolph aggiornata a quell’anno.

ioGioco

Dal 2017 ioGioco è la rivista italiana per eccellenza che si rivolge agli appassionati di boardgame, attraverso una presenza in edicola ogni due mesi. Notizie, recensioni, interviste, approfondimenti, giochi completi, carte promo, contenuti esclusivi e molto altro sono i suoi contenuti. E naturalmente non sono mancate le recensioni delle più recenti riedizioni dei giochi del grande Maestro Alex Randolph.
Nel 2022 ioGioco lo celebrerà con uno speciale a lui dedicato, l’analisi dei suoi titoli e la pubblicazione di un suo appassionante gioco, che sarà inserito nella rivista grazie all’amabile supporto di Oliphante e Gianfranco Fioretta.