Justinian

0

Justinian

Numero di giocatori: 2-4

Durata: 45+

Età: 10+

Prima edizione: 2006

Boardgamegeek Photogallery

Il potente imperatore Giustiniano I governò Bisanzio dal 527 al 565. Aveva come grande ambizione il riunire l’Impero Romano. Ci riuscì a scapito di ingenti investimenti militari e finanziari. Giustiniano ottenne ulteriore fama con fantastiche costruzioni, come la Cattedrale di Santa Sofia. Il suo acclamato codice Giustiniano resta una pietra miliare nella storia delle leggi.

In Justinian i giocatori influenzano segretamente i cortigiani dell’Imperatore, perché siano dalla loro parte al momento delle decisioni più importanti. Tre sono i momenti topici della partita, in occasione dei più  drammatici  passaggi di potere.  Non è semplice predire quando l’Imperatore chiederà consiglio, e quale problema avrà la precedenza:  nessuno può predire con sicurezza le sue decisioni.
Il tavoliere è veramente affascinante; i cortigiani scorrono sulla scala dei favoriti scambiandosi continuamente le posizioni e così cambiano via via i loro valori, che si possono leggere attraverso i 3 fori quadrati, posizionati a diverse altezze su ciascuna tessera. Con questo ingegnoso sistema, mano a mano che i cortigiani cambiano la loro posizione, cambiano anche i loro valori. Justinian deriva da Bisanzio di Alessandro Saragosa, il gioco che si è aggiudicato (ex-aequo con Gnomoni di Carpitella, poi diventato San Giminiano) il Premio Archimede 2000.

Justinian - il gioco.jpg

Il gioco

 

Justinian - dettaglio.jpg

Dettaglio

Justinian è stato pubblicato grazie alla partecipazione al Premio Archimede
Elenco edizioni