Home Azienda Cosa facciamo Hai inventato un gioco?

Hai inventato un gioco?

HAI INVENTATO UN GIOCO?

Se hai inventato un gioco e vorresti che studiogiochi se ne occupasse come tuo agente…

partecipa al PREMIO ARCHIMEDE!

Il Premio Archimede è il più importante concorso internazionale per autori non professionisti.
I vantaggi:
1) la partecipazione al premio garantisce una prova certa e pubblica di paternità sul tuo gioco, più efficace, in molti casi, di registrazioni SIAE o brevetti.
2) se il tuo gioco passa la prima selezione (in media un gioco su due), verrà esposto e potrà essere notato dal pubblico e dai redattori che interverranno, in qualità di giurati o di visitatori.
3) se il tuo gioco entra tra i finalisti (in media un gioco su dieci), verrà giocato dai giurati che sono quasi tutti redattori dei più importanti editori internazionali. In tal modo le chances di pubblicazione sono molto elevate.
4) Se il tuo gioco sarà tra i vincitori potrai accedere a sostanziosi premi sotto forma di rimborsi spese per un valore complessivo di 3500 Euro.

Per tutte le informazioni sul premio e il bando dell’edizione in corso, clicca su questo link: PREMIO ARCHIMEDE
Il Premio Archimede è biennale, se il tuo gioco è pronto con molto anticipo, approfitta del tempo a disposizione per fare altri test, per scrivere meglio le regole, per migliorare la qualità del prototipo. Ricordati un gioco non è davvero mai del tutto pronto!

DUE PAROLE SULLA PROTEZIONE LEGALE DEL GIOCO

I brevetti in questo settore non hanno valore reale e servono solo a perdere tempo e denaro.
I giochi sono sostanzialmente delle idee e le idee non sono legalmente tutelabili; la legge consente soltanto di proteggere i marchi e gli aspetti tangibili dei giochi (il cosiddetto corpus mechanicum): lo provano i numerosi impuniti casi di “clonazioni” ai danni  anche di grandi multinazionali, che pur hanno messo in campo fior di avvocati e di protezioni legali.
L’unica tutela percorribile per giochi che non sono ancora diventati successi internazionali con milioni di copie vendute è la conoscenza diretta degli interlocutori.
La “games community” è piuttosto piccola e composta da operatori, quasi tutti genuini appassionati del settore: la pluriennale frequentazione di questo fantastico mondo incantato, la conoscenza e la stima reciproca con tutti i maggiori operatori del settore che studiogiochi si è guadagnata sul campo, sono la migliore prevenzione contro ogni possibile abuso.