MSO 2019

La XXIII edizione delle Mind Sports Olympiad si svolgerà dal 18 al 26 agosto 2019 al JW3 di Finchley Road a Londra.


VAI AL SITO UFFICIALE DELLE MSO

Ecco il programma delle Mind Sports Olympiad 2019.
Ce n’è veramente per tutti i gusti, ogni anno di più!

Spero sia la volta buona che dall’Italia arrivino un po’ di gamer agguerriti, perché l’offerta di quelli che lì vengono chiamati “European Games” è sempre più nutrita.
Intanto è già confermata la presenza dei “soliti vecchietti” (io, Piero Nabendu Zama, Riccardo Gueci e Daniele Ferri).

Notare che i tornei evidenziati in grigio danno un bonus dell’8% ai punti Pentamind.
Per me la scelta sarà durissima e dolorosa, per esempio partecipare al torneo di Acquire vorrebbe dire rinunciare a Mensa Connection (Geniale) e Rummikub, che in passato mi hanno dato grandi soddisfazioni; per non parlare della rinuncia al Mastermind per il Backgammon. Vedremo.

PROGRAMMA COMPLETO

LA SQUADRA ITALIANA

Ecco al momento la composizione dell’agguerrito team italiano e il suo programma di massima.

Dario (dx) e Piero (sx) nel 1984: da allora, sempre pronti! Riconoscete anche gli altri nella foto?

CRONACHE DAI TAVOLIERI

LONDRA – 18-26 agosto 2019
Mind Sports Olympiad XXIII

Cronache dai tavolieri 1 (Dario De Toffoli) - 13 agosto

Ci siamo, come ogni anno sto per tuffarmi nelle Mind Sports Olympiad (https://msoworld.com).
È un richiamo irresistibile, non posso proprio mancare. Pur con tutti i loro difetti, le MSO sono – di fatto – la miglior occasione al mondo per praticare in forma competitiva (ma amichevole!) una cornucopia di giochi: una specie di orgia ludico-agonistica.
E poi re-incontrare tanti avversari che negli anni sono diventati amici, a cominciare dal mitico Demis Hassabis.
No no no, non posso proprio mancare!

L’Italia dei vecchietti è comunque tutta sempre in pista: da quando è stato istituito il Pentamind Senior (nel 2016), il podio è cosa nostra. Anche l’anno scorso io, Piero Nabendu Zama e Riccardo Gueci lo abbiamo monopolizzato.
E quest’anno ci saremo ancora… ma dovremo vedercela con un cliente assai scomodo, il fortissimo spagnolo Paco de la Banda, che torna alle competizioni più agguerrito che mai e del tutto intenzionato a salire sul gradino più alto.
Faremo di tutto per restare noi, in cima!

Senior a parte, ci sarà anche il super-campione di Rummikub Daniele Ferri, naturalmente con il suo amatissimo VegeTable; questa volta si fermerà a competere per tutto il periodo… e chissà che non faccia una bella scalata anche al Pentamind.
Cosimo Cardellicchio pure sarà della partita e giocherà il torneo di Twixt, cercando di strappare l’oro al francese Florian Jamain; dovrà invece rinunciare a quello di Oware, che si svolge in contemporanea.

Ma c’è una bella novità: quest’anno ci raggiungeranno forze fresche. Si tratta di Umberto Rosin, grande esperto di quelli che loro chiamano “European Games”, e dell’agguerritissimo Piero Modolo, che non ha nessuna intenzione di tornare in Italia senza qualche medaglia.
Vedremo… speriamo che al ritorno il metal-detector dell’aeroporto bippi forte per il metallo che conterranno le nostre valigie: questa volta, non troppo, ma un po’ ci siamo pure allenati.

E qual è il mio obiettivo Pentamind?
L’anno scorso con 457 punti mi sono classificato 9° nella classifica generale (e 1° nei Senior), diciamo che l’obiettivo di quest’anno è fare un po’ meglio: ogni punteggio superiore a 457 sarà ben accolto… poi bisognerà vedere cosa scoreranno gli altri.